SAN FRANCESCO IN VALTIBERINA TOSCANA

La Valtiberina Toscana è da sempre strettamente legata alla figura di San Francesco, che più volte l’ha attraversata nel suo peregrinare da e verso La Verna, dove ricevette le stigmate. E’ possibile raggiungere i singoli luoghi legati a San Francesco in macchina oppure percorrendo la tradizionale rete sentieristica CAI (Club Alpino Italiano) o REV (Rete Escursionistica della Valtiberina). Due sono le direttrici, in Valtiberina toscana, sulla via di Francesco: partono entrambe da La Verna e proseguono poi il cammino nella vicina Umbria. La prima si distende lungo la dorsale dell’Alpe della Luna e passa per:

Pieve Santo Stefano – Eremo di Cerbaiolo – Eremo di Montecasale – Sansepolcro.

La seconda invece si sviluppa lungo l’Alpe di Catenaia, e tocca:

Eremo della Casella – Caprese Michelangelo – Castello di Montauto – Cenacolo di Montauto – Anghiari.

Nei pressi dell’Eremo della Casella parte un sentiero che consente di ricongiungersi all’altra direttrice, all’altezza di Pieve Santo Stefano, passando per Caprese Michelangelo. I sentieri del cammino di Francesco in Valtiberina, sono segnalati dall’inconfondibile Tau giallo.

PIEVI E LUOGHI DI FEDE

Tutta la Valtiberina Toscana vanta una tradizione conventuale ed abbaziale millenaria: luoghi rimasti gli stessi nel corso dei secoli che invitano alla riflessione ed alla scoperta di percorsi fuori dagli itinerari di massa: piccole chiese,pievi ed eremi, dove è possibile vedere e toccare i segni lasciati sulla pietra da ignoti maestri, dove i colori lasciano spesso il posto alla pietra venuta dal fiume o dal monte: un percorso in un’Italia meno conosciuta, con la possibilità di scoprire racconti e storie perdute.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *