Lo Spazio Bernardini Fatti, Museo della vetrata, è ospitato nella chiesa di San Giovanni Battista, una delle più antiche della città di Sansepolcro.
Per la stessa chiesa, Piero della Francesca, dipinse il Battesimo di Cristo, opera che fu qui conservata fino al 1800 per poi essere venduta alla National Gallery di Londra.
Il Museo è considerato il primo esempio di raccolta organica di vetrate di fine Ottocento e primi Novecento.
Le opere più importanti delle due collezioni ospitate sono: il Trittico della Crocifissione (1860) vetrata della bottega di William Morris dove, nel viso della Maddalena, ritroviamo le fattezze della moglie Jane Burden e la riproduzione, nelle stesse dimensioni, del Cenacolo di Leonardo realizzata tra il 1937 e il 1942 dal laboratorio perugino Caselli Moretti.
Lo Spazio è sotto la responsabilità dell’Associazione Culturale Divetro che si occupa di preservare e diffondere l’arte della lavorazione del vetro, dalle antiche tecniche alle contemporanee.
A questo proposito lo Spazio è una delle sedi di una biennale dedicata al vetro nell’arte contemporanea che dal 2012 vede partecipi artisti di chiara fama lavorare anche in residenza per la stessa.
Lo Spazio è concepito come Museo dinamico e a questo proposito molte sono le attività proposte: laboratori sul vetro dedicati a bambini accompagnati dalle famiglie, laboratori con le scuole di tutta Italia, progetti di alternanza scuola lavoro con i licei artistici del territorio locale e nazionale.

 

 

Sansepolcro, Via Giovanni Buitoni, 9

Orario d’apertura:

Mercoledì – Domenica

10 – 13 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *